Da Wertheim report sulle città gemellate

Da Wertheim report sulle città gemellate

LA SPERANZA DI INCONTRARSI SI ALLONTANA

Wertheim Tramite telefonate ed e-mail l’Associazione Internazionale per i Gemellaggi di Wertheim è sempre in contatto con gli amici europei.
Durante l’estate le considerazioni sull’evoluzione della pandemia erano fiduciose, con la puntualizzazione che però c’era bisogno del comportamento responsabile di ciascun individuo. Questo pensava anche Gesine Devere, responsabile dell’associazione per i gemellaggi di Huntingdon e Godmanchester per i rapporti con Wertheim, che con ottimismo, ma anche con una certa cautela, aveva programmato un piccolo tour della Germania. Purtroppo ha dovuto annullare tutti i progetti programmati.

Grande disponibilità verso gli altri

Anche nel Cambridgeshire il numero di casi di coronavirus è alto e la vita sociale è fortemente limitata. Direttive precise vengono date per condizionare i comportamenti delle persone affinché il sistema sanitario rimanga efficiente e le scuole rimangano aperte. E’ vietato incontrare persone al di fuori del proprio nucleo familiare, i negozi che non vendono prodotti indispensabili sono chiusi.
Nonostante le limitazioni, la disponibilità ad aiutare coloro che sono particolarmente bisognosi in Inghilterra è tradizionalmente molto grande. Per fare questo i volontari possono uscire di casa. Dick Taplin, il sindaco di Godmanchester eletto per la seconda volta, insieme al consiglio comunale ha creato un’organizzazione per l’aiuto reciproco basata su “coordinatori di strada”, che si tengono in contatto con i vicini e organizzano gli aiuti dove sono necessari: fanno la spesa, procurano le medicine, o semplicemente fanno una chiacchierata con coloro che si sentono isolati, chiusi tra quattro pareti. Questa rete viene sostenuta da una organizzazione del tipo Banca del Tempo, per cui le persone mettono a disposizione gratuitamente il loro tempo per questo e per altri interventi, e anche da una Banca del Cibo, che distribuisce alimenti ai bisognosi. “Fortunatamente qui non ci sono molte persone che hanno bisogno di questo tipo di aiuto”, scrive Dick Taplin.
A Huntingdon il vicesindaco Karl Webb è stato eletto sindaco; insieme alla moglie Hilary e ai consiglieri comunali ha posto al centro dell’attività di volontariato l’assistenza ai cittadini di Huntingdon bisognosi di aiuto. Purtroppo, sia a Huntingdon che a Godmanchester diverse manifestazioni pubbliche, come a la deposizione della corona nel giorno della commemorazione dei caduti nelle due guerre mondiali non si sono potute svolgere. A questo evento tradizionalmente partecipano anche i rappresentanti dell’associazione per i gemellaggi e danno risalto al significato dei gemellaggi e al loro contributo al mantenimento della pace in Europa.
Wertheim attualmente si trova in una condizione di “soft (morbido) lockdown“ fino alla fine di novembre. La situazione a Wertheim (23000 abitanti incluse le frazioni) non è critica come in altre zone rosse della Germania. Attualmente ci sono 35 persone contagiate e 198 persone nell’intero comprensorio (130000 abitanti). Le scuole di tutti i gradi sono aperte, le mascherine sono obbligatorie nel centro storico. I ristoranti, i bar, i caffè, gli alberghi, i teatri, i cinema sono chiusi, la maggior parte delle attività sportive e del tempo libero è vietata, gli incontri personali sono fortemente limitati.

You must be logged in to post a comment